Riflessologia della mano: che cos’è?

La riflessologia della mano nota anche come digitopressione. Essa è quella pratica che con una leggera pressione si determinati punti della mano e delle dita della mano. La finalità è produrre numerosi effetti su tutto il corpo. Dalla stimolazione degli organi, alla riduzione delle tensioni e dei disturbi. La riflessologia della mano è un mondo da scoprire.

Spesso, come fanno anche agopuntura e shiatsu, il nostro corpo è attraversato da disequilibri energetici che hanno degli effetti collaterali sul nostro corpo. Questi sono eliminabili anche senza ricorrere ai medicinali. In alcuni punti, infatti, si possono formare dei blocchi che non fanno scorrere l’energia.

Il sistema linfatico, generalmente quello che si occupa di mantenere l’equilibrio energetico al meglio, incontra dei problemi e non riesce a funzionare a dovere. La meccanica della riflessologia della mano dà la possibilità di ripristinare il benessere e l’equilibrio energetico del corpo. Come? Semplicemente agendo su 9 punti collegati ad altrettante zone.

Qual è lo scopo della riflessologia della mano?

La riflessologia della mano non diagnostica, non si sostituisce alle terapie mediche e non prevede una laurea in medicina. Tuttavia la riflessologia della mano è un valido strumento di aiuto. Immediato ed estemporaneo per eliminare dei disturbi esso è ormai diffuso ovunque. Inoltre la riflessologia della mano prevede anche delle tecniche di autoapplicazione quotidiana. Se studiata, coltivata e conosciuta nella maniera giusta può avere numerosissimi scopi.

Fra la mano e gli organi interni del nostro corpo c’è una corrispondenza. Sono i punti riflessi quelli che riflettono lo stato e la connessione con l’organo su cui si vuole agire. Questi sono distribuiti sulla mano (dal palmo, alle dita) e sono delle zone su cui, all’intervento, corrisponderà un immediato sollievo sul corpo.

Dove si esegue il massaggio di riflessologia della mano?

I benefici della pratica della riflessologia della mano sono numerosissimi. Le radici di questa tecnica, infatti, sono molto antiche. La leggenda, i dipinti riscoperti dall’archeologia e le indagini storiche legate alla riflessologia della mano raccontano di come 5000 anni fa fossero gli egizi ad aver scoperto i benefici di questa pratica che sta diventando sempre più diffusa.

Il motivo per cui ormai la pratica della riflessologia della mano sta diventando sempre più seguita è presto detto: il massaggio della riflessologia della mano si esegue su entrambe le mani, prima la sinistra e poi la destra, e consiste nel premere con un dito su un punto apposito. Il pollice della mano opposta è il primo ad agire effettuando una pressione su un punto apposito, per proseguire, poi, con un movimento rotatorio.

La pressione, per essere efficace, deve essere decisa e forte senza provocare, ovviamente, dolori insopportabili ma deve essere sentito dalla mano interessata. Potrebbe procurare un fastidio iniziale ma, proseguendo fiduciosi con il massaggio, al dolore si sostituirà il senso di benessere.

riflessologia della mano

Rifllessologia della mano: benefici e rimedi

Quali effetti dà il massaggio di riflessologia della mano?

Alleviare dolori e fastidi e procurare un senso di benessere fisico ed emotivo intensi. Pensandoci bene, infatti, la riflessologia della mano e il massaggio alla mano ricollegano a un gesto spontaneo che avviene e che facciamo in presenza di una persona che si trova in sofferenza. Quando un nostro amico o familiare, infatti, ci dicono che stanno male, quasi immediatamente e senza pensarci, prendiamo loro la mano per accarezzarla.

Il nostro inconscio, infatti, sa bene che il contatto con la mano genera una sensazione di benessere. Anche la fisica quantistica ha dimostrato che il tutto è riflesso in ogni parte: così, tutto il benessere del nostro corpo, è riflesso in ogni punto della nostra mano. Massaggiando in un certo modo un punto si interviene sui riflessi degli organi, stimolandoli a reagire e a sbloccare uno stato di cattivo funzionamento degli organi stessi.

Nello specifico, quando è consigliato un massaggio di riflessologia della mano?

– Quando ci si trova in presenza di problemi dell’apparato muscolo scheletrico, come mal di schiena, dolori cervicali, torcicollo, dolore del tratto lombare della colonna, artrosi, dolori alle articolazioni e tutto ciò che riguarda questo sistema del nostro organismo.

– Per i disturbi della respirazione, come rinite allergica, tosse cronica, bronchite, asma, o per un semplice raffreddore momentaneo.

– Quando si hanno disturbi alle orecchie, al naso, alla gola, alla bocca, come sinusiti croniche, mal di denti, raffreddore, ronzii. L’apparato otorinolaringoiatra, infatti, può dare spesso dei disturbi che non trovano modo di essere curati solo attraverso l’uso di farmaci.

– La riflessologia della mano è anche un ottimo rimedio per i disturbi neurologici, come cefalea o nevralgia del trigemino, o anche per il mal di testa.

– I disturbi dell’umore, da quelli gravi a quelli meno gravi, dall’ansia, alla depressione, all’insonnia o sonnolenza, fino alla stanchezza cronica o, semplicemente, quando ci si sveglia tristi e ci si percepisce infelici: anche in questi casi il massaggio alla mano può rappresentare un rimedio.

– Tutti i disturbi urologici, come cistiti, incontinenza, calcoli renali, in cui si incorre e che possono rendere difficile lo svolgimento di azioni banali e quotidiane, possono essere messe da parte attraverso la riflessologia: anche l’apparato urinario, infatti, trova il suo riflesso sulla mano e, di conseguenza, la cura giusta per i disturbi.

– Anche l’apparato digestivo e intestinale hanno il loro punto di riflesso sulla mano.  Cattiva digestione, coliche, calcoli biliari, stitichezza, dovuti a stress, a qualche portata di troppo o a cibi troppo pesanti, richiedono una azione immediata: la riflessologia della mano si occupa anche di questo.

Facciamo un esempio: i rimedi della schiena

I disturbi della schiena trovano particolare giovamento dal trattamento di riflessologia della mano. C’è una ragione pratica per questo. Le mani infatti si trovano sulla stessa linea delle braccia. Le braccia sulla linea del tratto cervicale della colonna vertebrale. Il massaggio sulla zona riflessa della schiena produce un rilassamento muscolare.

E questo allevia gran parte dei sintomi dolorosi della colonna, quasi sempre collegati a un problema muscolo tensivo conseguenza di posture scorrette, scarso movimento, stile di vita sbagliato e tanto altro. L’irrigidimento della schiena è ciò che subito si crea e che ha bisogno, quindi, di una azione rapida.

Rilassando la muscolatura, ad esempio, si “ammorbidisce” la colonna vertebrale, si riducono i dolori e si riporta il corpo a una postura più corretta, che rispetta le curve fisiologiche della colonna vertebrale.

C’è un’altra ragione specifica che spiega l’efficacia della riflessologia palmare sui disturbi della schiena. Il massaggio costante ha l’effetto non solo di rilassare ma anche di distendere la colonna vertebrale. Questo consente, così, di aumentare gradualmente gli spazi tra vertebra e vertebra, che si assottigliano con il passare degli anni, causando dolore e riducendo la mobilità della colonna.

Teoria zonale: quali punti della mano sono interessati?

riflessologia della mano

I punti riflessi: la mano e il corpo

In tutto si distinguono 10 zone: 5 sopra e 5 sotto la parte centrale del palmo della mano. E il corpo vi è “riflesso” a partire dall’alto verso il basso. Gli organi principalmente collegati sono:

– Nella parte alta di entrambe le mani si trova la zona dell’encefalo e il sistema nervoso centrale;

– Sulle punte delle dita, i seni frontali;

– Nelle pieghe delle falangi, i punti del sistema linfatico della parte superiore dell’organismo;

– Sui cuscinetti sotto le dita, su entrambe le mani, c’è la zona riflessa dei polmoni;

– Sulla mano sinistra, nella zona del cuscinetto sotto l’anulare, si trova il cuore;

– Sulla mano destra, sotto il cuscinetto del dito medio, c’è la zona del plesso solare. Esso innerva tutti gli organi dell’addome e il muscolo del diaframma;

– Sempre sulla destra, sotto la zona del polmone, si trova il punto riflesso di fegato e cistifellea;

– Su entrambe le mani, sotto il plesso solare, si trovano reni e ghiandole surrenali;

– Sa entrambi i lati, a scendere verso il basso verso l’attaccatura del polso, uretere e vescica;

– Sella zona interna ed esterna del polso, su entrambi i lati, si trovano infine utero e ovaie.

Come abbiamo visto, quindi, è sbagliato pensare al nostro corpo come un insieme a caso di parti. Il nostro corpo è un organismo unitario in cui ogni sistema collabora per il benessere generale. La riflessologia della mano è un approccio olistico che, con la finalità di riportare il corpo all’equilibrio energetico.

Ogni tanto, può venir meno, crede fermamente in questa unità dell’organismo. Questo è ciò che fa della riflessologia della mano. Uno degli approcci moderni più efficaci e meno invasivi presenti sul mercato.

Gli articoli contenuti in questa sezione hanno puro scopo divulgativo/informativo e non intendono sostituire il parere del medico.  I contenuti di cui sopra pertanto non sostituiscono le pagine ufficiali dei corsi e dei prodotti, dove, invece, sono presenti informazioni aggiornate e dettagliate.

Leggi articolo precedente:
Corso Riflessologia Plantare Firenze
Corso Riflessologia Plantare Firenze

Perché frequentare un Corso Riflessologia Plantare Firenze? Il Corso Riflessologia plantare Firenze serve a imparare le basi della riflessoterapia del piede. Grazie a questa...

Chiudi